20 NOVEMBRE     GIORNATA DEI DIRITTI DELL'INFANZIA E DELL'ADOLESCENZA

 

Riflessioni sul film "ANDIAMO A SCUOLA"

Il film che abbiamo visto ieri pomeriggio è stato interessante, anche se in certi momenti un po’ triste. Mi sono piaciuti molto gli animali della savana. (Daniele)

Mi ha colpito molto la storia di Jackson, il bambino del Kenya che faceva due ore di cammino nella savana, trascinando la sorellina per mano. (Carla, Sara D.D.)

Jackson e sua sorella hanno rischiato la vita, infatti c’erano degli elefanti aggressivi. (Christian, Luca M.)

A noi ha colpito la scena in cui Carlito e la sorella andavano a scuola a cavallo, facendo 25 km. Ad un certo punto incontrano due amici e, tutti insieme, vanno a scuola. Arrivati, lasciano il cavallo parcheggiato fuori ed entrano in classe ad aspettare il maestro. (Matilde, Gaia)

La storia che ci ha colpito è stata quella di Zhaira e delle sue amiche che abitano in Marocco. (Margherita, Caterina)

Ci è piaciuto quando è passato un camion guidato da un signore che le ha aiutate e accompagnate a scuola. (Valentina, Miriam)

Non ci è piaciuto quando un signore ha rifiutato il passaggio alle ragazze, dicendogli di ritornare a casa. (Alice, Sara A.)

Quei due bambini dovevano rischiare la vita per andare a scuola. (Terence)

Abbiamo capito che nel mondo ci sono tanti bambini meno fortunati di noi. (Letizia, Lorenzo)

Samuel vive in India, è un bambino intelligente, purtroppo è disabile. E’ sulla sedia a rotelle. (Michelle, Doriana)

I suoi compagni lo accolgono con amore, lo prendono in braccio e lo portano in classe. (Gabriel, Andrea B.)

Samuel e tutti gli altri bambini del film hanno tanta voglia di imparare cose nuove e per questo fanno tanti sforzi. (Alessandro, Tommaso C.)

Alla fine ogni bambino ha espresso il proprio sogno: Jackson vorrebbe diventare un pilota per scoprire nuovi paesi, Zhaira sogna di diventare una dottoressa per curare le persone che hanno bisogno, invece Carlito un veterinario e sua sorella una maestra. Infine Samuel vorrebbe fare il dottore per curare “quelli come lui”. (Tommaso F., Andrea L.C., Mattia)

Il film è stato molto bello ed istruttivo per la nostra età. (Luca B.)